05 Ott 2017

Feste ed eventi tradizionali nella Maremma Toscana

0 Comment

In campagna, al trascorrere del tempo, alla sua ciclicità, al cambio delle stagioni si dà ovviamente un peso maggiore che in città. Tutto questo viene  sottolineato da festeggiamenti ed eventi tradizionali che restituiscono il piacere della partecipazione collettiva: un’occasione per preparare la festa in buona compagnia e per passare poi del tempo in allegria con gli amici che vivono nei dintorni. Ai preparativi partecipano, quando possibile,  anche i bambini delle scuole, felicissimi di imparare a collaborare per la  comunità.

Processioni, riti del fuoco, sfide tra rioni, sagre e musica

Numerosi sono i palii che vedono i diversi rioni del borgo gareggiare tra loro, con il caldo supporto delle rispettive tifoseria.  E numerosi sono anche i riti del fuoco, che chiudono l’anno o salutano l’inverno; così come si celebrano i Santi Protettori dei borghi o le principali feste cattoliche, mescolando spesso le processioni sacre ai  profani festeggiamenti collettivi.

Tutte le feste tradizionali sono ottime occasioni per ritrovarsi in momenti dedicati allo svago, soprattutto per chi vive nei poderi fuori dai paesi: si ride e si scherza, si mangia e si beve,  ci si aggiorna sulle novità e anche un po’ sui pettegolezzi.

A queste occasioni di incontro vanno poi aggiunte le numerose sagre, che celebrano nei vari paesi il ritorno stagionale sulla tavola dei piatti della tradizione locale: ci sono sagre per i funghi, per la castagna, per le lumache, per la polenta, per le salsicce eccetera: tutte con ottimi piatti e buon vino.

Da diversi anni si organizzano  eventi che sono diventati appuntamenti annuali fissi, da non perdere.

Segnaliamo:

a gennaio, per l’Epifania, si canta La befana, di podere in podere;

a marzo, a Pitigliano, la Torciata di San Giuseppe  : uno dei riti del fuoco della zona, che sottolinea la fine dell’inverno e l’arrivo della primavera;

ad aprile, a Montemerano, la Festa di San Giorgio, con gare in costume medievale tra i rioni;

a partire da aprile, con varie date e luoghi, Grey Cat Jazz Festival

il 1° maggio, ovunque, I Canti del Maggio;

a partire da maggio, e con diverse date, Amiata Piano Festival

in estate, con diverse date e luoghi, Morellino  Classica Festival

a giugno, per il Corpus Domini, a Pitigliano, l’Infiorata, che crea un percorso disegnato con fiori colorati e foglie per le vie;

a luglio, Alba a Ghiaccioforte; inoltre, vengono spesso organizzate rievocazioni della Trebbiatura a fermo, come si favceva una volta; ancora, a partire da luglio ma con diverse date e luoghi, Terre di Maremma Amiata Jazz Festival;

ad agosto, a Manciano, il Palio delle Botti: una impegnativa sfida tra i rioni;

a settembre, a Castel del Piano, il Palio delle Contrade;

tra ottobre e novembre, in molti paesi tra i quali anche Semproniano, si festeggia l’olio nuovo;

all’inizio di novembre, a Montemerano, la Festa delle Streghe  ;

a metà novembre, la Festa della Focarazza, a Santa Caterina (Roccalbegna);

a dicembre, un po’ ovunque (es.  a Montemerano),  ci sono i Mercatini di Natale.

Qui il link per aggiornamenti e notizie.

 

 

[top]
About the Author